Monday, January 23, 2017

Diodato, primo video dal prossimo disco: Mi si scioglie la bocca

Quale miglior maniera di iniziare la settimana che occupandoci dell'artista che sarà nostro ospite giusto questo sabato?

Si tratta di un cantautore che seguiamo fin dai suoi inizi, e che abbiamo ospitato una prima volta quasi quattro anni fa per presentarvi il suo disco di esordio, E forse sono pazzo, che includemmo anche nelle Sentieri Sonori Picks 2013.
Stiamo parlando di Diodato, che abbiamo poi accolto nuovamente in trasmissione a fine 2014 (qui il link al podcast) per presentarci A ritrovar bellezza, il suo secondo lavoro, in cui reinterpretava con nuovi arrangiamenti e con la sua splendida voce una serie di brani della grande tradizione della canzone italiana.

Dopo tanti concerti, riconoscimenti, ed alcune prestigiose collaborazioni, l'artista pugliese torna finalmente con un nuovo disco di inediti, Cosa siamo diventati, che sarà pubblicato questo venerdì, 27 gennaio, da Carosello Records.
Come detto, sabato saremo felici di presentarvelo con una bella intervista, nell'attesa oggi vi vogliamo proporre il video del primo singolo, Mi si scioglie la bocca: enjoy!!



Sunday, January 22, 2017

Gianni Maroccolo, bella e lunga intervista a Bruno Casini

Come facciamo a volte la domenica, anche quest'oggi vogliamo proporvi un video molto lungo, anzi ben due, però questa volta non è un concerto.

Si tratta invece di una bella intervista ad un artista che ha segnato la storia del rock italiano, ma anche una delle più belle persone che abbiamo avuto la fortuna di conoscere negli anni di Panoplie, quando suonò al d:qliq con i Marlene Kuntz e con IG, il suo progetto con Ivana Gatti.
Stiamo parlando di Gianni Maroccolo, che negli ultimi anni è diventato anche un ospite ricorrente della nostra trasmissione, per parlare dei suoi tanti progetti, dal disco con Claudio Rocchi a quello con i post-CSI.

Alla fine dell'anno scorso Contempo Records ha pubblicato una splendida riedizione in doppio vinile di A.C.A.U. La nostra meraviglia, il suo disco del 2004 che se da un lato è l'unico della sua lunga carriera a suo nome, dall'altro conteneva una lista molto lunga di collaborazioni, fra cui Franco Battiato, Manuel Agnelli, Cristiano Godano, Federico Fiumani, Carmen Consoli..
Proprio in occasione di quest'uscita è stato organizzato un incontro in un luogo speciale, la famosa cantina di via dei Bardi in cui iniziò l'avventura dei Litfiba.
Una lunga chiacchierata con Bruno Casini sull'incredibile storia artistica di Gianni, e su questi decenni di grande musica, che vi vogliamo proporre quest'oggi: enjoy!!





Saturday, January 21, 2017

Fast Animals and Slow Kids, nuovo singolo dal prossimo album: Forse non è la felicità

In questo freddo sabato pomeriggio vi vogliamo proporre il secondo singolo e video che anticipa il nuovo disco di una band che apprezziamo molto.

Prova ne sia che nelle Picks 2014 avevamo incluso il loro terzo e ad oggi ultimo album, Alaska, che è stato seguito da un fortunatissimo tour, terminato a febbraio con un concerto all'Alcatraz di Milano, davanti a 2.500 persone.
Parliamo dei Fast Animals and Slow Kids, band nata nel 2008 a Perugia fra i banchi del liceo, e che si è imposta come una delle più belle novità del rock italiano degli anni '10.

Il prossimo 3 febbraio Woodworm pubblicherà il loro quarto LP, intitolato Forse non è la felicità, come il secondo singolo, pubblicato giusto ieri, che presentano così: "è una canzone importante per noi. È un punto d'arrivo ma al contempo è una partenza verso qualcosa di nuovo. Si è presa molto del nostro tempo e delle nostre energie; è stata l'ultima canzone che abbiamo scritto per il nuovo album e per mesi abbiamo cercato il modo migliore di suonarla, abbiamo cercato di capirla a fondo. È una canzone a suo modo felice, come non ne facevamo da tempo. Si fa un gran parlare della felicità in questi tempi moderni, si pensa a come raggiungerla e a come preservarla una volta che la si ha tra le mani. Ecco questo è il nostro modo per dire che tutto ciò fondamentalmente non ci interessa. Non vogliamo far parte del dibattito, non ne abbiamo i mezzi, vogliamo semplicemente schierarci dalla parte di chi ha più a cuore il tragitto rispetto alla meta, vogliamo semplicemente cantare che forse la felicità non è così importante."

Quest'oggi ve ne proponiamo il video, che li rappresenta molto bene, e che lasciamo presentare dalle loro parole: enjoy!!
"Questa volta ci abbiamo provato a fare un video serio. Veramente. Siamo andati sul Subasio, un monte particolarmente caro a tutti noi umbri, con dei nostri amici registi, delle telecamere professionali e una sorta di sceneggiatura che prevedeva camminate in piano sequenza e playback in posti bellissimi. Una volta visto il risultato finale però, ci siamo accorti che tutto ciò non ci rappresentava, non rappresentava il nostro modo di fare le cose, da sempre in bilico tra tentativi di essere professionali e fancazzismo puro. Fortunatamente per noi, eravamo pieni di riprese di backstage e da qui ci è venuta l’idea alla base del tutto: dare importanza alla realizzazione del videoclip quanto al risultato finale. In accordo con quanto dice la canzone stessa, abbiamo riflettuto che forse il bello del video per questa volta non era vedere i nostri playback seriosi e basta; il bello del video era anche vedere le risate che ci stavano dietro e i continui tentativi di autosabotarci, anche a -6° con le Vans tra la neve. Alla fine, 2 Fask su 4 son tornati a casa con il raffreddore ma forse ne è valsa la pena. Tenere bene a mente ciò che siamo per noi sarà sempre importante."




In onda fra poco, tornano i Radioracconti!!

Sono quasi le 11.30 di sabato mattina, pronti come ogni settimana a seguirci su nuovi Sentieri Sonori?

Appuntamento speciale, questa settimana, quello con lo spazio mensile che ha debuttato a fine 2015, segnando il grande ritorno di Raf, che ha creato e condotto Sentieri Sonori per 12 anni, fino al 2010, quando si è (ri)trasferito per cinque anni nella sua Roma.
Tornato a Lussemburgo, ha pensato ad un nuovo progetto da inserire nella grande "casa" della nostra trasmissione, coinvolgendo l'amico Jacopo: ecco nati i Radioracconti di Sentieri Sonori, che vanno in onda una volta al mese, riunendo canzoni, racconti ed ospiti intorno ad un tema.

I primi temi di questa stagione sono stati il vino, la fantascienza, i treni ed i doni.. curiosi di sapere cosa ci riserveranno stavolta?
"È sempre l'occhio di un #fotografo che traccia il confine dell'inquadratura entro cui #fotografare la realtà e decide da quale angolazione e prospettiva essa sia osservata dagli altri". Il tema del mese è proprio la #fotografia !


READY TO TUNE IN?!!
11.30/13, su Radio ARA, 102.9 & 105.2 in FM a Lussemburgo, live streaming a questo link, podcast a seguire qui.

Friday, January 20, 2017

Mecna, primo singolo e video dal nuovo disco: Il Tempo Non Ci Basterà

Questa mattina torniamo a parlare di rap, come ci capita sempre più spesso, da qualche mese.. e non nascondiamo che siamo contenti di riuscire a seguire anche questa scena, che ci riserva spesso sorprese di valore.

È il caso dell’album di cui ci occupiamo oggi, uscito venerdì scorso, 13 gennaio, all’improvviso, senza alcun preannuncio.
Si tratta del nuovo lavoro di Mecna, rapper foggiano in attività dai primi anni 2000 e già autore di due dischi da solista, Disco inverno nel 2010 e Laska nel 2015, che gli hanno valso una crescente popolarità, fino all’ottavo posto nelle classifiche di vendita raggiunto dal secondo.

Lungomare Paranoia conferma l’originalità della sua proposta, che prende sempre più le distanze dai luoghi comuni del rap italiano, sia per le liriche che per le basi.
Per le prime “ha voluto scavare a fondo nel suo modo di essere, con riflessioni ancora più intime e personali, capaci di parlare a una generazione che guarda con paura al futuro e che si è da subito riconosciuta nei suoi testi confidenziali e diretti”, per le seconde ha percorso “territori elettronici sempre più sperimentali ed evocativi”, con l’aiuto di una bella lista di produttori e beatmaker.

Fra questi, un nome ben noto dalle nostre parti, quel Godblesscomputers che è stato anche nostro ospite nel maggio 2015 (qui il podcast) per presentarci il suo splendido ultimo disco Plush and safe, e di cui vi abbiamo parlato di recente per un video con Moder (qui il post), suo vecchio compagno ne Il Lato Oscuro della Corsa.
Ed è proprio il brano con Godblesscomputer, Il tempo non ci basterà, che è stato scelto come primo singolo, del quale vi proponiamo il video, per la regia di Giada Bossi: enjoy!!



Thursday, January 19, 2017

In onda sabato mattina, tornano i Radioracconti!!

La settimana sta come sempre volando via, si avvicina il weekend, e con esso il vostro appuntamento con Sentieri Sonori!!

Appuntamento speciale, però, questa settimana, quello con lo spazio mensile che ha debuttato a fine 2015, segnando il grande ritorno di Raf, che ha creato e condotto Sentieri Sonori per 12 anni, fino al 2010, quando si è (ri)trasferito per cinque anni nella sua Roma.
Tornato a Lussemburgo, ha pensato ad un nuovo progetto da inserire nella grande "casa" della nostra trasmissione, coinvolgendo l'amico Jacopo: ecco nati i Radioracconti di Sentieri Sonori, che vanno in onda una volta al mese, riunendo canzoni, racconti ed ospiti intorno ad un tema.

I primi temi di questa stagione sono stati il vino, la fantascienza, i treni ed i doni.. curiosi di sapere cosa ci riserveranno stavolta?

Per scoprirlo, la raccomandazione è la solita: READY TO TUNE IN?!!
Sabato 21 gennaio, 11.30/13, su Radio ARA, 102.9 & 105.2 in FM a Lussemburgo, live streaming a questo link, podcast a seguire qui.

Julie's Haircut, seconda anticipazione dal prossimo disco: Salting Traces

Questa mattina vogliamo condividere con voi una seconda anticipazione da quella che per noi è senza dubbio una delle uscite più attese di questo inizio 2017.

Si tratta del nuovo disco di una band che amiamo molto, e che abbiamo più volte ospitato, sia in collegamento in trasmissione, che fisicamente, portandoli a suonare a Lussemburgo. Stiamo parlando dei Julie's Haircut, che abbiamo fatto passare dalle nostra parti l'ultima volta nel gennaio 2015, per presentarci dal vivo il loro affascinante ultimo album, Ashram Equinox, che avevamo incluso nelle Sentieri Sonori Picks 2013.
Come vi abbiamo annunciato, il loro nuovo disco, intitolato Invocation And Ritual Dance Of My Demon Twin, uscirà il 17 febbraio per la celebre etichetta inglese Rocket Recordings.
È stato registrato e prodotto dagli stessi Julie's con Bruno Germano presso il Vacuum Studio (Bologna) e il Bunker (Rubiera). 

Un altro splendido lavoro per una band sempre capace di sorprenderci, che saremo felici ed onorati di presentarvi in anteprima con una nuova bella intervista.

Giusto sabato scorso abbiamo aperto la trasmissione (qui il link al podcast) facendovi riascoltare la prima anticipazione, Gathering light, ora siamo lieti di potervi presentare il video di un altro brano del disco, Salting traces:  enjoy!!



Wednesday, January 18, 2017

Giovanni Ferrario Alliance, nuovo video: Where to Go

Questa mattina torniamo a parlarvi del nuovo progetto di un artista cui siamo particolarmente legati, al punto che il suo precedente album solista uscì per Pocket Heaven, l'etichetta che nacque da una costola della nostra associazione, Panoplie.

Giovanni Ferrario è un musicista, autore e produttore molto eclettico, che negli ultimi anni ha lavorato con un gran numero artisti, italiani e non, fra cui ricordiamo PJ Harvey, John Parish, Le Luci della Centrale Elettrica, Sepiatone, Hugo Race e Rokia Traoré.
Lo avevamo incontrato l'ultima volta nell'ottobre del 2015 a Roma, impegnato come chitarrista degli Scisma, con cui del resto aveva collaborato già ai tempi di Armstrong, che aveva prodotto insieme a Paolo Benvegnù.

Il suo nuovo album, sotto la sigla Giovanni Ferrario Alliance, è stato pubblicato il 7 ottobre da 
We Were Never Being Boring
Places Names Numbers riunisce brani scritti in questi anni di tante diverse collaborazioni, e forse anche per questo risulta particolarmente vario, pur riportandoci il suo inconfondibile ed affascinante stile.
Uno splendido lavoro, che siamo stati felici e fieri di potervi presentare in anteprima assoluta ad inizio ottobre (qui il link al podcast), e che non abbiamo esitato un istante ad includere nelle Sentieri Sonori Picks 2016Quest'oggi vi presentiamo il nuovo video, pubblicato giusto ieri, per uno dei brani più belli del disco, Where to go: enjoy!!



Tuesday, January 17, 2017

Spartiti, nuovo video dal prossimo EP: Servizio d'ordine

Poco meno di un anno fa abbiamo avuto il piacere e l'onore di presentare in anteprima (qui il podcast), ad una settimana dall'uscita, il primo disco ufficiale di un progetto molto particolare, sulle scene già da qualche anno.

Spartiti è l'unione musicale di Jukka Reverberi (Giardini di Mirò, Crimea X e molti altri progetti) e Max Collini, storica voce degli Offlaga Disco Pax. Una collaborazione nata nel 2007, e che negli ultimi anni ha realizzato decine di concerti ed un EP dal vivo autoprodotto nel 2014, ed esaurito da tempo. Austerità, il loro esordio ufficiale, è stato pubblicato l'11 marzo 2015 in una doppia versione, CD più libro o doppio LP. La voce ed i testi di Max si uniscono splendidamente alle musiche di Jukka per dare vita ad un lavoro molto affascinante, intenso e militante.

Come vi avevamo anticipato, il 23 gennaio uscirà Servizio d’ordine, un nuovo EP di cinque tracce che rappresenta il completamento del percorso intrapreso del duo reggiano. L’uscita sarà seguita da un nuovo tour, che prenderà il via con la presentazione del disco il 26 gennaio al Santeria Social Club di Milano, ed è anticipata dalla pubblicazione del primo singolo e video.
Si tratta della title track, che “testimonia l’evoluzione del suono, in questo caso radicalmente diverso da ogni altra proposta di Spartiti fino ad oggi. Il testo è di Marco Philopat ed è immerso nel clima antagonista e politicamente agitato degli anni Settanta. Ne esce la canzone più breve della storia del duo, ma in meno di tre minuti si ripercorre il filo di un mondo che non esiste più. Il protagonista della storia, tratta dal libro La banda Bellini, è Andrea Bellini, il capo del servizio d’ordine del movimento milanese. Andrea Bellini è scomparso di recente e a lui il brano e il video sono dedicati”Quest'oggi vi presentiamo il bel video, realizzato e montato da Filippo Biagianti: enjoy!!



Monday, January 16, 2017

Baustelle, primo video dal nuovo disco: Amanda Lear

Iniziamo la settimana parlando di quella che era probabilmente una delle uscite più attese di questo inizio 2017, pubblicata giusto venerdì scorso.

Si tratta del disco che segna il grande ritorno dei Baustelle, a quattro anni dal loro sesto album, Fantasma, che era stato seguito unicamente da un disco dal vivo, Roma live!, nel 2015.
Il nuovo lavoro della band toscana si intitola L’amore e la violenza, è uscito il 13 gennaio, e sarà seguito da una densa tournée teatrale che partirà il 26 febbraio a Foligno e si chiuderà il 21 aprile a Napoli.

Un album di cui si sta già parlando molto, che siamo curiosi di ascoltare, e che vi presenteremo nelle prossime settimane.
Nell'attesa, quest'oggi iniziamo a proporvi il video del primo singolo, pubblicato anch'esso venerdì ed intitolato Amanda Lear: enjoy!!